17 C
Foligno
domenica, Aprile 14, 2024
HomeCronacaFoligno, in ospedale una targa per ricordare un piccolo paziente

Foligno, in ospedale una targa per ricordare un piccolo paziente

L'empatia che si era creata tra il bambino, i suoi genitori e tutto lo staff sanitario ha portato all'intitolazione di una stanza nel reparto di Pediatria. La dottoressa Messini: “Ci ha insegnato il vero senso della vita”

Pubblicato il 4 Marzo 2024 15:12 - Modificato il 5 Marzo 2024 11:37

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

La nave di Festa di Scienza e Filosofia verso l’attracco: tocca a Fabbri e Battiston

Ventidue le conferenze in agenda per l’ultima giornata, quella di domenica, ma anche tanti laboratori ed eventi ad attendere il pubblico. A poche ore dalla chiusura superate le 10mila prenotazioni: si sta per chiudere un'edizione straordinaria dedicata al Mediterraneo

Non rispetta la semilibertà: trentacinquenne sconterà i tre anni di pena in carcere

L'uomo originario dell'Ecuador era residente a Spello, ma è stato trovato dai carabinieri ubriaco a Bastia Umbra. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Spoleto

Elezioni, a Campello sul Clitunno il centrodestra sceglie Fabiana Grullini

L'attuale consigliere comunale del Gruppo misto aveva già rivestito il ruolo di assessore nel 2019 con l'attuale giunta guidata da Maurizio Calisti. Le prime parole: "Con me squadra che rappresenta sensibilità e professionalità"

Commozione, unità, raccoglimento in memoria di un piccolo paziente, affetto da sindrome di Down ed encefalopatia ipossico-ischemica deceduto nel mese di maggio del 2023.
Nel corso della sua breve vita, il bimbo più volte è stato costretto a ricorrere alle cure dei sanitari della struttura complessa di Pediatria dell’ospedale “San Giovanni Battista” a causa di episodi infettivi e, nel corso del tempo, si è creato un sentimento di profondo affetto, empatia e umanità tra gli operatori, il piccolo e i genitori che, con grande forza e coraggio, gli sono sempre stati accanto con infinito amore.

Un legame difficile da spezzare, tanto che i professionisti del reparto diretto dalla dottoressa Beatrice Messini hanno voluto apporre una targa in sua memoria in una stanza alla presenza dei genitori e del diacono del presidio ospedaliero con una iniziativa immediatamente approvata e sostenuta dalla direzione strategica aziendale della Usl Umbria 2, dalla direzione del “San Giovanni Battista” e dalla direzione del dipartimento materno infantile.
“Ricordiamo con affetto un bambino speciale che ci ha insegnato, a modo suo, il vero senso della vita e della tenacia, ma voglio anche ringraziare anche un’altra persona speciale, anzi super speciale: la mamma che con straordinaria forza, determinazione e soprattutto con tanto amore gli è stata sempre accanto” ha affermato la dottoressa Messini.

La direttrice del reparto di Pediatria ha concluso il suo intervento citando una frase del racconto “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry: “Non si vede bene che con il cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi. L’amore, la gentilezza, la comprensione sono elementi fondamentali che vanno al di là della superficie esteriore e che possono essere apprezzati solo attraverso una percezione profonda”.
Alla cerimonia, molto partecipata, di apposizione della targa commemorativa ha preso parte, tra gli altri, il direttore del presidio ospedaliero di Foligno, il dottor Mauro Zampolini. “Quando c’è una tragedia, la prima cosa che fa la nostra mente è negare. Poi l’evoluzione è quella di prenderne atto, dando colpa a qualcuno, prendendocela con qualsiasi cosa: successivamente avviene la maturazione. Questa è una storia di grande forza e maturazione, che ha permesso di trasformare un evento tragico e incomprensibile, in una cosa positiva. È una testimonianza di resilienza. Abbiamo due storie da raccontare: quella di chi non c’è più e quella di chi c’è ancora e ha avuto forza per andare avanti”.

Articoli correlati