22.7 C
Foligno
sabato, Luglio 20, 2024
HomeCronacaFoligno, aggredì una farmacista: rintracciata e denunciata

Foligno, aggredì una farmacista: rintracciata e denunciata

L'autrice della violenza è una cinquantenne, che aveva inoltre minacciato di morte la donna pur di avere un ansiolitico dopo aver fornito una ricetta sospetta

Pubblicato il 7 Marzo 2024 13:04 - Modificato il 8 Marzo 2024 15:40

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Rhapsody in blue”: Marco Scolastra e la Filarmonica di Belfiore aprono “eVenti d’estate”

Il concerto inaugurale è in programa sabato 20 luglio alle 21 nella splendida cornice di Villa Fabri di Trevi. In programma la musica di Gershwin, Bernstein, Marquéz e una dedica speciale ai cento anni del capolavoro suonato per la prima volta a New York

Poreta brucia ancora: persi 120 ettari di bosco. Ci sono due denunce

L’ipotesi è che a provocare l’incendio sia stata una mietitrebbia impiegata nella lavorazione di un campo di farro: le indagini affidate ai carabinieri forestali. Oltre alle squadre di terra, in volo tre canadair e un elicottero

Vaccino anti papilloma, l’Umbria amplia il servizio gratuito

A essere interessate dal provvedimento le donne di 29 e 30 anni. Dalla Regione 400mila euro in più per prevenire incidenza dei tumori e altre patologie HPV correlate

Rintracciata e denunciata la donna che aggredì e minacciò di morte una farmacista. L’episodio risale allo scorso 15 febbraio, quando una cinquantenne si presentò in farmacia insieme a un uomo, mostrando una ricetta ritenuta sospetta. La donna voleva un ansiolitico ma, al diniego della dipendente, la 50enne l’aveva prima minacciata di morte e, successivamente, percossa. Poi, a bordo di un’auto, si era data alla fuga. Sul posto erano intervenuti gli agenti del commissariato di Foligno, che avevano acquisito tutti gli elementi per rintracciarla. Grazie agli approfondimenti dei poliziotti, è stato possibile risalire all’identità della 49enne che, al termine delle attività di rito, è stata denunciata per minaccia e violenza privata.

Ad intervenire sulla vicenda dell’aggressione ai danni della farmacista folignate è stata, nelle ultime ore, anche la Uiltucs. In una nota a firma Nicola Cassieri il sindacato ha espresso “ferma condanna” su quanto accaduto nelle scorse settimana in città, esprimendo solidarietà nei confronti della professionista. “Gesti violenti come quello accaduto e ogni forma di aggressione o minaccia rivolta alla categoria dei farmacisti, esposti ad atti di violenza fisica e verbale mentre esercitano la loro professione al servizio dei cittadini sono assolutamente da condannare – ha dichiarato Cassieri – anche se nascondono un disagio sociale che non può lasciarci indifferenti”.

“La farmacia – prosegue l’esponente sindacale – è un presidio di salute, ma è anche un luogo di accoglienza dove le persone, soprattutto quelle più vulnerabili, in qualsiasi momento possono trovare ascolto e conforto da parte del farmacista. Le farmacie italiane, le farmacie di comunità, si caratterizzano per prossimità e capacità di relazione con i cittadini, ed è inammissibile che in questi luoghi si verifichino vergognosi episodi di violenza, tanto più se scatenati dal giusto e coerente comportamento del farmacista. Chi si prende cura della salute dei cittadini – ha quindi concluso – deve essere tutelato e messo nelle condizioni di affrontare il proprio lavoro in totale sicurezza”.

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati