29.9 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeCronacaStazioni passate al setaccio dalla Polfer: controllate 470 persone

Stazioni passate al setaccio dalla Polfer: controllate 470 persone

L’attività degli agenti di Foligno e Perugia si è concentrata in tutti gli scali della provincia anche con l’ausilio delle unità cinofile: sanzionato un passeggero trovato in possesso di hashish. Complessivamente effettuati 45 servizi di pattugliamento a terra e 13 sui treni

Pubblicato il 12 Giugno 2024 14:37 - Modificato il 12 Giugno 2024 18:31

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Ai domiciliari per spaccio di droga, evade: 21enne portato in carcere 

Inasprimento della misura cautelare per un giovane straniero che non ha rispettato il provvedimento a suo carico. Beccato in giro dagli agenti del Commissariato di Foligno, è stato deferito all’autorità giudiziaria: per il ragazzo si sono spalancate le porte di Maiano

Svincolo di Scopoli, Quadrilatero approva progetto definitivo. Melasecche ironico: “Storia da film”

La ricerca di ordigni bellici e di reperti archeologici si è conclusa positivamente, dando esito negativo. Prima del progetto esecutivo mancano ancora dei passaggi burocratici e, nel frattempo, l'assessore regionale punzecchia il centrosinistra

Montefalco perde un medico di base. Il Comune scrive all’Usl 2: “Disagi per i cittadini”

In una nota diffusa sui social, l'amministrazione interviene sulla fine della convenzione con il dottor Massimo Pucci. I dottori presenti nel borgo non riuscirebbero a coprire i pazienti rimasti “scoperti”

Non si ferma l’attività di controllo degli agenti della polizia ferroviaria nei principali scali della provincia di Perugia, nelle aree di maggiore affollamento e a bordo dei treni. I servizi di vigilanza, predisposti dal Compartimento Polfer Marche Umbria e Abruzzo, hanno coinvolto gli operatori della sezione Polfer di Foligno e del posto Polfer di Perugia che hanno effettuato numerosi controlli nelle rispettive stazioni e a bordo dei treni.

Oltre ad una funzione di deterrenza contro i reati di microcriminalità – danneggiamenti, furti, rapine, accattonaggio molesto, aggressioni ai controllori e ai capo treno -, i poliziotti hanno anche effettuato servizi antiborseggio durante le fasi di ingresso e discesa dai convogli. Un’attività di monitoraggio, quella svolta, che ha visto in prima fila anche il personale dei cinofili che hanno verificato i passeggeri in transito e a bordo treno al fine di accertare l’eventuale possesso di sostanze stupefacenti. Su questo fronte è scattata anche una sanzione amministrativa a carico di un passeggero che, dopo aver attirato l’attenzione del cane antidroga, è stato sottoposto a controllo e trovato in possesso di un cofanetto in metallo contenente hashish.

Complessivamente il bilancio dei controlli è stato di 470 persone identificate, 45 servizi di pattuglia nelle stazioni e 13 a bordo treno. Tra le attività svolte, infine, anche quella di vigilanza delle strade ferrate e delle infrastrutture, fondamentale per la tutela delle linee e per evitare danneggiamenti, furti di rame, episodi di imbrattamento e il transito dei pedoni sui binari.

Articoli correlati