29.9 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeCronacaFoligno, dal cantiere della "Piermarini" spunta una lettera del 1468

Foligno, dal cantiere della “Piermarini” spunta una lettera del 1468

La missiva era indirizzata al fiorentino Silvestro De Nargis e conteneva riferimenti ad alcuni noti personaggi dell'epoca. Il documento sarà restaurato e messo a disposizione degli storici locali

Pubblicato il 12 Giugno 2024 14:45 - Modificato il 13 Giugno 2024 12:51

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Ai domiciliari per spaccio di droga, evade: 21enne portato in carcere 

Inasprimento della misura cautelare per un giovane straniero che non ha rispettato il provvedimento a suo carico. Beccato in giro dagli agenti del Commissariato di Foligno, è stato deferito all’autorità giudiziaria: per il ragazzo si sono spalancate le porte di Maiano

Svincolo di Scopoli, Quadrilatero approva progetto definitivo. Melasecche ironico: “Storia da film”

La ricerca di ordigni bellici e di reperti archeologici si è conclusa positivamente, dando esito negativo. Prima del progetto esecutivo mancano ancora dei passaggi burocratici e, nel frattempo, l'assessore regionale punzecchia il centrosinistra

Montefalco perde un medico di base. Il Comune scrive all’Usl 2: “Disagi per i cittadini”

In una nota diffusa sui social, l'amministrazione interviene sulla fine della convenzione con il dottor Massimo Pucci. I dottori presenti nel borgo non riuscirebbero a coprire i pazienti rimasti “scoperti”

Durante i lavori di ristrutturazione dell’istituto scolastico “Piermarini” a Foligno è spuntato un antico documento, edificio che un tempo ospitava proprio l’abitazione del famoso architetto. Si tratta di una lettera cartacea del 26 settembre 1468 indirizzata al fiorentino Silvestro De Nardis e contenente, tra gli altri, riferimenti relativi ad alcuni personaggi legati alla Casa d’Este come Giacomo Trotti (1423-1495) oratore alla corte del pontefice Paolo II e Ludovico Casella (1406-1496), uno dei più stimati notai di Ferrara e consigliere di Borso, duca di Ferrara.

Il ritrovamento è stato del tutto casuale ed è stato effettuato dagli operai della ditta Palmucci Costruzioni di Roma, impegnata nei lavori di miglioramento sismico post sisma 2016 dell’edificio scolastico, che hanno subito provveduto a consegnarlo al direttore dell’Ufficio Speciale Ricostruzione Umbria, Stefano Nodessi Proietti, in quanto l’USR Umbria è soggetto attuatore dell’intervento. 

Dopo aver avvisato la competente Soprintendenza Archivistica e Bibliografica per l’Umbria, il documento è stato consegnato alla sezione di Foligno dell’Archivio di Stato di Perugia per essere messo a disposizione degli studiosi di storia locale dopo le necessarie operazioni di restauro conservativo.

Alla consegna del documento hanno preso parte Stefano Nodessi Proietti, direttore dell’USR Umbria; Valter Ciotti, direttore dei lavori del cantiere della scuola Piermarini; la direttrice dell’Archivio di Stato di Perugia, Cinzia Rutili; Maria Rosaria Benvenuti, responsabile della sezione di Foligno dell’Archivio di Stato. 

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati