36.3 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeCulturaFoligno celebra la “Festa europea della musica” con la famiglia Bach

Foligno celebra la “Festa europea della musica” con la famiglia Bach

In programma per sabato 22 giugno all’auditorium “San Domenico” un “concerto di concerti” che spazierà dal barocco allo stile elegante. Sul palco l’Orchestra Senzaspine diretta dal maestro Marco Parmeggiani in scena insieme a Fabio Ciofini e Marco Scolastra

Pubblicato il 22 Giugno 2024 12:47 - Modificato il 23 Giugno 2024 11:47

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

A Foligno prevenzione per oltre 200 cittadini con il “Progetto Cuore”

Un’indagine dell’Istituto superiore di sanità ha coinvolto un campione di folignati, con età compresa tra i 35 e i 74 anni, per valutare il rischio cardiovascolare. L’analisi ha permesso ad alcuni partecipanti di diagnosticare patologie precedentemente sconosciute

Liste d’attesa, calano di 17mila unità le prestazioni in sospeso

Un miglioramento portato dal Piano regionale ordinario di undici milioni e mezzo attuato circa due mesi fa. La presidente della Regione, Donatella Tesei: “Il progetto ha dato i suoi frutti, ma continueremo a lavorare affinché sia sempre più incisivo”

Eolico, Zuccarini dice “no” all’impianto “Monte Burano”

Il sindaco di Foligno è intervenuto sul progetto presentato da Rwe al Mase da realizzare tra Seggio e Poggio Liè: "Attiveremo tutte le procedure perché venga dichiarata l'incompatibilità". Presa di posizione anche a Trevi, Andreani: "Le nostre montagne non sono in vendita"

Un concerto per celebrare con la famiglia Bach la “Festa europea della musica”. È quello proposto all’interno della stagione 2024 dagli Amici della Musica di Foligno, nell’ambito del grande calendario di eventi che ogni anno, a partire dal 1985, nel giorno del solstizio d’estate rende omaggio alla musica in tutta Europa. L’appuntamento, dunque, è in programma per questa sera (sabato 22 giugno), alle 21, all’auditorium San Domenico, dove si terrà una serata speciale, scandita dall’esecuzione di composizioni che dal celebre Johann Sebastian Bach condurrà il pubblico fino alle note di Johann Christian e Carl Philipp Emanuel, due dei suoi venti figli. Insomma, un “concerto di concerti” che spazierà dal barocco allo stile elegante e che vedrà salire sul palco l’Orchestra Senzaspine – al debutto nella stagione folignate – diretta dal maestro Matteo Parmeggiani, in scena insieme al clavicembalista Fabio Ciofini e al pianista Marco Scolastra.

Fondatore, direttore musicale e artistico, Matteo Parmeggiani ha vinto con l’Orchestra Senzaspine, nel 2023, il prestigioso premio Abbiati per i progetti di opera accessibile. Molti gli incontri con solisti di chiara fama come Enrico Dindo, Bruno Philippe, Sofya Gulyak, Laura Marzadori, Cinzia Forte, Paolo Grazia, Alessandro Liberatore, mentre nel 2017 ha iniziato una proficua collaborazione con il trio Il Volo, con i quali ha diretto su prestigiosi palchi tra cui quello del Duomo di Milano e dell’Arena di Verona. Attivo anche in campo operistico, ha diretto ultimamente una nuova produzione di “Il Trovatore” al teatro “Duse” di Bologna e due concerti di “Piero e il Lupo” di Prokofiev al teatro del “Maggio Musicale Fiorentino” con l’Orchestra del Maggio Musicale.

Solisti e palcoscenici internazionali anche per l’Orchestra Senzaspine fondata a Bologna nel 2013. Una compagine che ha stravolto stereotipi e rivoluzionato la percezione comune della musica classica, creando importanti percorsi sull’accessibilità e l’inclusività nelle sfere musicali, artistiche e socio-culturali, e ricorrendo all’eclettismo e alla fusione di generi nei propri spettacoli. Dall’estate 2021, l’Orchestra è stata scelta dai Maestri Daniele Gatti e Luciano Acocella come orchestra in residence per i corsi estivi di alta formazione musicale dell’Accademia Chigiana di Siena.

Quanto alla musica, il programma propone il concerto in re minore BWV 1059a per clavicembalo e archi di Johann Sebastian, il concerto in fa minore W C73 per pianoforte e archi di Johann Christian, con la chiusura affidata al raro e piacevolissimo doppio concerto in mi bemolle maggiore Wq 47 per clavicembalo, pianoforte e orchestra di Carl Philipp Emanuel, il maggiore e forse più noto dei figli del grande compositore tedesco.

Per informazioni e biglietti è possibile visitare il sito www.amicimusicafoligno.it.

Articoli correlati