28 C
Foligno
mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeCulturaBevagna, rush finale per le Gaite

Bevagna, rush finale per le Gaite

Il famoso evento del borgo umbro si protrarrà fino all’ultima domenica di giugno, giornata conclusiva della rievocazione che, oltre al tradizionale mercato medievale, prevede numerose altre iniziative

Pubblicato il 26 Giugno 2024 17:15 - Modificato il 27 Giugno 2024 14:33

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Esce di casa per andare a lavoro, ma non si presenta: si cerca Eleonora Quaglia

A segnalare la scomparsa della 38enne sono stati familiari e amici tramite i social. Mercoledì mattina sarebbe partita da Campello sul Clitunno per recarsi a Foligno, ma della giovane si sono perse le tracce

I colossi dell’aerospazio si incontrano a Londra: c’è anche l’Umbria

Diciannove le aziende del Cluster protagoniste in questi giorni del Farnborough International Airshow, una delle più importanti grandi fiere del comparto a livello mondiale. Tonti: “Orgogliosi di poter mostrare la qualità, competenza e tecnologia della nostra filiera”

Torna il Montelago Celtic Festival in versione ancora più green

La città celtica itinerante è pronta ad accogliere le migliaia di visitatori che ogni anno invadono i verdi altopiani a confine tra Marche e Umbria: un’iniziativa che si impegna ogni anno, sempre più, a ridurre l’impatto ambientale e portare il buon esempio

Mevania medievale. La manifestazione storica del Mercato delle Gaite, ormai alla sua 35esima edizione, proseguirà per tutto il corso di questa settimana per poi terminare domenica 30 giugno. Un’atmosfera unica, quella dei prossimi giorni, accompagnata lungo le vie e le piazze da un via vai di artisti di strada, melodie dell’epoca e spettacoli caratteristici. Ad animare l’evento sarà anche l’apertura delle taverne delle quattro Gaite San Giorgio, San Giovanni, Santa Maria e San Pietro, che offriranno ai visitatori pietanze tratte dagli antichi ricettari, grazie anche ai punti ristoro che rimarranno sempre aperti, anch’essi con menù legati alla tradizione.
Nello specifico ecco alcuni appuntamenti, mercoledì 26 giugno sarà possibile ascoltare i Torbadores con “Musica vagans” che suoneranno ancora una volta giovedì 27 insieme a Messer lo Stramagante, il quale presenterà “Li prodigi dello bagatto”. Per venerdì 28 sono previsti: alle 17 presso le Logge del Palazzo dei Consoli, il laboratorio di introduzione al canto medievale a cura di Cantoria Mevanie; dalle 18 alle 19.30, Andar per gaite, itinerari guidati nella Bevagna Medievale; dalle 21 Messer lo Stragamante con “Li prodigi del bagatto” e Errabundi Musici con “Tempus est iocundum”; dalle 22 Dodo lo giullare presenta “De loco in loco errando” spettacolo di giocoleria e fuochi.
Numerose iniziative popoleranno poi Bevagna nelle giornate di sabato 29 e domenica 30, tra questi, i mercanti in piazza Filippo Silvestri dalle 10, ma anche giullari, menestrelli e saltimbanchi nelle vie del borgo. E ancora gli storici mercati medievali domenicali aperti nelle Gaite San Pietro e San Giovanni.
Le botteghe delle arti, invece, rimarranno aperte mercoledì, giovedì e venerdì dalle 21 alle 23.30, mentre sabato sarà possibile visitare le sedi dei mestieri medievali dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19 e sempre dalle 21 alle 23.30.
Per consultare il programma completo degli eventi, visitare il sito ufficiale del Mercato delle Gaite www.ilmercatodellegaite.it. Per informazioni, prenotazioni e biglietti telefonare ai numeri 0742 361847 o 3355977629. 

Articoli correlati