21.3 C
Foligno
sabato, Maggio 25, 2024
HomePoliticaEx Zuccherificio, si lavora su un documento unico da consegnare al sindaco

Ex Zuccherificio, si lavora su un documento unico da consegnare al sindaco

Pubblicato il 15 Gennaio 2016 11:28 - Modificato il 5 Settembre 2023 21:49

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Da Foligno e Assisi in 150 per la prima Giornata mondiale dei bambini

Sabato 25 maggio le delegazioni delle due diocesi raggiungeranno Roma per partecipare all’evento voluto da Papa Francesco per riflettere sulla condizione dei più piccoli, offrendo un momento di riflessione sul loro futuro e sul mondo che gli verrà consegnato

Erbe medicamentose e “stregoneria” al Convito medievale di Bevagna

In attesa dell’appuntamento di giugno con il Mercato delle Gaite, sabato 25 maggio, in occasione del banchetto annuale, tra pietanze, musiche, spettacoli e costumi, il borgo bevanate riporterà in vita le tradizioni e gli usi tipici dell’epoca

Foligno, dovrà scontare 17 anni anni di carcere per rapina, estorsione e spaccio

Un 45enne era in prova ai servizi sociali, ma il nuovo provvedimento del magistrato di sorveglianza ha imposto la detenzione a Capanne. A rintracciare l'uomo gli agenti del commissariato

L’obiettivo è quello di dare un mandato chiaro e condiviso al sindaco per tornare a trattare con le parti interessate. E’ questa, in sostanza, la decisione presa dalla commissione controllo e garanzia del Comune di Foligno, che giovedì pomeriggio è tornata a riunirsi per discutere di ex Zuccherificio. In aula l’assessore Elia Sigismondi ed il dirigente Vincent Ottaviani dell’Area governo del territorio. I due hanno proseguito il lavoro iniziato nell’audizione di fine dicembre. Entrambi hanno sviscerato nuovi numeri e dati tecnici su Piano attuativo, regole e regolamenti vari fatti di tantissimi tecnicismi. Dai commissari dovrà arrivare più che altro un indirizzo politico-amministrativo da mettere in mano a Nando Mismetti. L’idea generale è quella di aumentare la sicurezza idraulica in una zona a ridosso del fiume Topino, senza eccedere con il carico edilizio. Il sindaco negli ultimi mesi dello scorso anno aveva presentato una sua mozione in consiglio comunale, che ora spera venga approvata per poi avere il pieno mandato della massima assise per mettersi intorno ad un tavolo con le altre parti interessate, ovvero Coop Centro Italia e Gabrielli. Si vuole ripartire da zero, dopo anni di lungaggini e contenziosi. Ora maggioranza ed opposizione si dovrebbero rivedere nei primi giorni di febbraio. Nella prossima riunione della commissione controllo e garanzia dovrà infatti arrivare un sunto dalle posizioni dei vari schieramenti, sperando di arrivare ad un documento unico. 

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati