20.2 C
Foligno
domenica, Luglio 21, 2024
HomeCulturaCannara, anche l’amatriciana tra i piatti della Festa della cipolla. Il...

Cannara, anche l’amatriciana tra i piatti della Festa della cipolla. Il ricavato andrà ai terremotati

Pubblicato il 26 Agosto 2016 14:07

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Operazione “Oro rosso”, controlli straordinari della Polfer contro i furti di rame

Gli agenti di Foligno e Perugia hanno effettuato verifiche in tre attività di rottamazione per il rispetto delle normative di settore e lungo le linee ferroviarie per accertare l’integrità dei cavi. Intensificata anche l’attività nelle stazioni: identificate 259 persone

Mezzi ancora in azione a Poreta: in volo un canadair e un elicottero

Proseguono per il terzo giorno consecutivo le operazioni di spegnimento dell’incendio che ha interessato le aree ai confini tra i comuni di Campello e Spoleto. Fino alle 20 di sabato sospensione dell’energia elettrica nelle zone interessate dalle fiamme

Il Torneo nazionale degli oratori si chiude a Foligno e incorona Joco Campus

Le finali di “TuttInGioco” hanno visto la compagine locale alzare la coppa dell'ultima delle cinque finali del progetto organizzato in 50 centri estivi dal Centro Sportivo Italiano e da Fondazione Conad ETS con il supporto di PAC 2000A Conad, per promuovere e diffondere i valori dello sport

In Umbria, si sa, settembre fa rima con cipolla. Ed in particolare con quella di Cannara. Il piccolo borgo, infatti, per il 36esimo anno torna ad aprire le porte agli amanti della cipolla in tutte le sue varianti, da quella rossa a quella dorata, passando per la borettana. Il ricco cartellone di eventi, a cui farà da sfondo Cannara da mercoledì 31 agosto a domenica 11 settembre, è stato presentato ufficialmente venerdì mattina a Perugia. Al tradizionale format di successo della Festa della cipolla, si affiancherà anche quest’anno la solidarietà, rivolta in particolare alle popolazioni del centro Italia, colpite dal forte sisma del 24 agosto scorso. Ecco allora che nel già ricco menù che viene proposto nei sei stand cittadini, gli avventori troveranno – al costo di 5 euro – anche lo spaghetto all’amatriciana, il cui intero ricavato verrà devoluto, in forme ancora da definire, ai territori interessati dal sisma. Contemporaneamente, con la già sperimentata formula ‘aggiungi un euro al tuo menù’, si potrà contribuire alla stessa causa o in alternativa alla raccolta fondi destinata all’Associazione umbra per la lotta contro il cancro. A sottolineare questa vena solidale è stato, innanzitutto, Roberto Damaschi, neopresidente dell’Ente Festa della cipolla, intervenuto insieme alla presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, a Fabrizio Gareggia ed Elisabetta Galletti, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Cannara. “Il nostro – ha detto Damaschi – è un festival dedicato al simbolo di Cannara. La cipolla è, infatti, sì la regina della tavola, ma anche dell’agricoltura e dell’economia locale”. Sarà possibile degustare la grande varietà di piatti negli stand allestiti nel borgo cittadino e, novità di questa 36esima edizione, anche in uno spazio a ridosso del centro. Ricco anche il programma degli eventi collaterali con musica e spettacoli ogni sera, in piazza San Matteo e piazza Corte Vecchia. In cartellone per domenica 4 settembre, poi, anche un motoraduno e la passeggiata ‘Cipolla walking’ nelle campagne cannaresi. Domenica 11 settembre prevista invece una gara cinofila e un’esibizione di quad. Sei le associazioni coinvolte e oltre 500 i volontari impegnati, per un evento che attira ogni anno almeno 150mila persone e un numero di pasti serviti che si aggira su 70mila. “Tra gli elementi che rendono la nostra festa unica – ha ricordato il sindaco Gareggia – c’è il grande impegno dei cittadini che si protrae tutto l’anno e l’alta qualità dei piatti, realizzati scegliendo gli ingredienti migliori e con ricette della tradizione”.  

Articoli correlati