17 C
Foligno
sabato, Aprile 13, 2024
HomeCronacaAnche Spoleto s'illumina di meno

Anche Spoleto s’illumina di meno

Pubblicato il 16 Febbraio 2018 17:26

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

La nave di Festa di Scienza e Filosofia verso l’attracco: tocca a Fabbri e Battiston

Ventidue le conferenze in agenda per l’ultima giornata, quella di domenica, ma anche tanti laboratori ed eventi ad attendere il pubblico. A poche ore dalla chiusura superate le 10mila prenotazioni: si sta per chiudere un'edizione straordinaria dedicata al Mediterraneo

Non rispetta la semilibertà: trentacinquenne sconterà i tre anni di pena in carcere

L'uomo originario dell'Ecuador era residente a Spello, ma è stato trovato dai carabinieri ubriaco a Bastia Umbra. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Spoleto

Elezioni, a Campello sul Clitunno il centrodestra sceglie Fabiana Grullini

L'attuale consigliere comunale del Gruppo misto aveva già rivestito il ruolo di assessore nel 2019 con l'attuale giunta guidata da Maurizio Calisti. Le prime parole: "Con me squadra che rappresenta sensibilità e professionalità"

Doppia iniziativa a Spoleto per la Giornata del risparmio energetico. Nella città ducale saranno, infatti, organizzate la mostra Lightquake alla Rocca, alle 17 di venerdì 23 febbraio, e la passeggiata al tramonto al parco Chico Mendes, il giorno precedente, a cui aderiranno gli asili nido spoletini. L’iniziativa di venerdì si chiama “Spengiamo gli spazi, accendiamo le opere” e aderisce a “M’illumino di meno”, la grande campagna radiofonica ideata da Caterpillar, su Rai Radio2, per sensibilizzare all’uso razionale dei consumi energetici. Un’iniziativa non solo simbolica, che trova concretezza nello spegnimento delle luci nelle piazze, nei monumenti, in tante case e con visite a bassa luminosità nei musei. Il 23 febbraio a Spoleto e Gubbio, le due sedi della mostra Lightquake, saranno organizzate visite guidate gratuite su prenotazione obbligatoria (entro le 13 di quel giorno). Alle 17, con “Black Light Art – La luce che colora il buio”, gli spazi della Rocca Albornoz – Museo Nazionale del Ducato di Spoleto e alle 18, con “Light Art”, il Palazzo Ducale di Gubbio, si spegneranno per dare voce alle opere. Il tutto si riempirà di giochi di luce soffusa, di colori e di effetti straordinari. Si creerà un simbolico collegamento tra i luoghi d’arte del Polo museale dell’Umbria delle due città. A “M’illumino di meno” aderirà anche il Tempietto sul Clitunno con l’installazione luminosa “Il colore innato”, dell’artista Carlo Dell’Amico, che sarà inaugurata alle 18. Uno dei monumenti longobardi più interessanti d’Italia e di recente inserito nella lista dell’Unesco, che sarà aperto fino alle 19.30, per consentire al pubblico di assistere all’opera con le prime ombre della notte. Ad aprire questa due giorni sarà, come anticipato, “A piccoli passi nel parco”, la passeggiata di giovedì 22 con merenda al tramonto, cui hanno aderito gli asili nido Il Bruco, Il Carillon e Il Girotondo. Partenza prevista per le 17 dal giardino de Il Girotondo, in via Martiri della Resistenza. Attraverso i vicoli del centro si raggiungerà il parco Chico Mendes, nel quale sarà consumata la merenda. A chi parteciperà viene consigliato di portare piccole torce. Per informazioni e prenotazioni, per quanto riguarda Lightquake, sono disponibili il numero 340.5510813 e il sito www.sistemamuseo.it.

Articoli correlati