12.9 C
Foligno
sabato, Maggio 18, 2024
HomeSportFalchetti, turbolenta vigilia col Flaminia: si dimette Marmorini, c'è Tizzoni

Falchetti, turbolenta vigilia col Flaminia: si dimette Marmorini, c’è Tizzoni

Pubblicato il 22 Aprile 2022 09:07 - Modificato il 5 Settembre 2023 11:06

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Terzo polo Foligno-Spoleto, il ministro: “Razionalizzazione fondamentale”

Il titolare alla Sanità, Orazio Schillaci, ha visitato alcune strutture sanitarie dell'Umbria: il tuor ha riguardato in particolar modo il “San Giovanni Battista” e il “San Matteo degli Infermi”. Nella città Ducale contestazione all'esterno dell'ospedale

L’Acf Foligno fa chiarezza sull’accordo con il Foligno Calcio e guarda al futuro: “Idee chiarissime”

In una conferenza stampa, il presidente Paolo Zoppi ha risposto al numero uno dei Falchetti, che pochi giorni fa aveva annunciato di non voler “lasciare” la sua società a quella appena approdata in serie D

Conte a Foligno: “Abbiamo bisogno di amministratori locali che facciano il bene comune”

Venerdì mattina l’arrivo in città per sostenere la candidatura a sindaco di Mauro Masciotti per la coalizione progressista. Dal presidente del Movimento 5 stelle l’appello ad andare a votare: “L’astensionismo fa male perché lascia prosperare certa politica”

Non c’è pace per il Foligno. Alla vigilia della delicata partita con il Flaminia, Simone Marmorini ha rassegnato le dimissioni da tecnico dei Falchetti. Che la permanenza di Marmorini fosse in forte dubbio lo si era capito già nei giorni scorsi. In mattinata è arrivata l’ufficialità dell’addio.
Il Foligno ha accolto le dimissioni dell’ormai ex tecnico. Alla base, si legge nella nota della società, un rapporto di fiducia con l’allenatore ormai venuto meno e la convinzione di Marmorini che ormai non vi fossero più le condizioni per lavorare serenamente con l’obiettivo della salvezza. A logorare definitivamente la situazione sarebbe stata la gestione del periodo pasquale, con la squadra che è tornata ad allenarsi con alcuni giorni di ritardo.
La guida del Foligno è stata affidata a Riccardo Tizzoni, già secondo di Monaco e Marmorini. Con lui resta come secondo il preparatore dei portieri Gilberto Vallesi. Saranno dunque loro due a sedere in panchina contro il Flaminia e il Cannara mercoledì 27.
Una situazione che certo non tranquillizza un ambiente già in fermento, come dimostrato dagli striscioni di protesta apparsi nei giorni scorsi in diverse vie della città, in cui si è chiesto anche al Comune di intervenire.

Articoli correlati