12.4 C
Foligno
lunedì, Aprile 22, 2024
HomePoliticaUna mozione contro l’abbandono di nastri colorati e il lancio di palloncini...

Una mozione contro l’abbandono di nastri colorati e il lancio di palloncini e coriandoli

Pubblicato il 12 Dicembre 2023 15:41

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Cade e batte la testa: 47enne portato in ospedale per un trauma cranico

L’episodio nella mattinata di lunedì 22 aprile in viale Firenze: l’uomo stava scaricando un escavatore quando ha perso l’equilibrio. Dopo aver valutato un suo trasferimento in ospedale con l’elisoccorso, l’uomo è stato portato al “San Giovanni Battista”

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

Una mozione contro l’abbandono di nastri colorati, come quelli utilizzati per delimitare cantieri o aree particolari, e il lancio di palloncini in gomma o coriandoli in plastica durante manifestazioni o celebrazioni. Il documento “plastic free” porta la firma del consigliere comunale di Foligno 2030, Mario Gammarota. E la richiesta avanzata è quella che l’amministrazione comunale si adoperi “con ordinanze o altri strumenti previsti dalla legge, entro 30 giorni dall’approvazione della mozione da parte del Consiglio comunale” che vietino, appunto, l’utilizzo nastri, palloncini o coriandoli, prevenendo così il rischio che si disperdano nell’ambiente, sia sul suolo che nelle acque, ma anche per scongiurare il pericolo che possano essere “ingeriti dagli animali causandone la morte”. Un divieto da estendere tanto nell’allestimento di cantieri o, come detto, per delimitare determinate aree quanto in occasione di manifestazioni o celebrazioni. Questo perché, come sottolineato da Gammarota, “studi effettuati a livello internazionale hanno dimostrato le conseguenze dannose dei frammenti di palloncini e nastri colorati nell’ambiente”. Una richiesta, quella dell’esponente di Foligno 2030, che prende le parti anche da quella che ricorda essere “la volontà di questa amministrazione ad essere in concreto un Comune ‘plastic free’ e a voler incentivare ogni azione volta a tutelare e salvaguardare il patrimonio ambientale e faunistico e promuovere ogni attività di ‘conservazione’ del territorio”.

Articoli correlati