23.6 C
Foligno
venerdì, Maggio 24, 2024
HomeAttualitàTorna “Musica all’altezza”

Torna “Musica all’altezza”

Un’iniziativa che unisce in maniera attivistica le comunità montane della dorsale appenninica folignate, tra escursioni, eventi musicali e tanto altro. Il primo evento in programma si terrà domenica 14 aprile a Capodacqua di Foligno

Pubblicato il 9 Aprile 2024 16:07 - Modificato il 10 Aprile 2024 14:16

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Tutti in sella! A Verchiano torna la Rampicorno

Domenica 26 maggio l'appuntamento con la quinta edizione del cicloraduno non agonistico di mountain bike. Tre i percorsi previsti e studiati per permettere a tutti di vivere una giornata di sport e allegria

L’elisoccorso umbro compie 100 interventi

Dal 1° marzo Nibbio ha visto 78 voli andati a buon fine, mentre 22 quelli annullati causa condizioni meteorologiche avverse o per interventi già effettuati via terra. Quindici le missioni in zone impervie

Nove anni di Note al Crepuscolo tra musica e sport nella natura

In programma il 6 e 7 luglio prossimi, l’iniziativa torna tra tante conferme e molte novità come il concerto all’alba, il trekking geologico, il villaggio degli indiani e il concorso “Seven Summits Challenge” alla scoperta di sette montagne del territorio

Sesta edizione per la rassegna “Musica all’altezza”. Si tratta dell’evento che unisce le comunità montane della dorsale appenninica folignate, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita, promuovere il turismo sostenibile e lo sviluppo socioeconomico, proteggere il patrimonio artistico, storico e culturale dei paesi montani. Nell’edizione 2024 sono previsti quattro appuntamenti, che coinvolgeranno: Capodacqua di Foligno il 14 aprile, Popola-Fraia il 26 maggio, Cammoro il 30 giugno e Afrile l’8 settembre. 
Ogni giornata dedicata all’evento, ciascuna con caratterizzazioni differenti a seconda del luogo, prevederà: un’escursione nella mattinata con relativa spiegazione del territorio, un pranzo con i prodotti tipici della zona e un concerto musicale distintivo a seconda della comunità montana di svolgimento.
Ogni paese provvederà poi a organizzare delle iniziative a tema. Ad esempio, durante il prossimo appuntamento del 14 aprile a Capodacqua di Foligno, si svolgerà il “mercatino di primavera”, presso la nuova piazza del paese intitolata “26 settembre 1997” (in ricordo degli eventi sismici di quell’anno). In quest’occasione saranno numerosi gli espositori, che con i loro stand spazieranno dall’arte, alla cosmetica, all’artigianato, fino al giardinaggio e alla vivaistica, dove saranno presenti anche esperti che consentiranno di riscoprire piante, erbe spontanee e antiche della nostra regione.
In particolare, il programma della giornata di domenica 14 sarà così organizzato: alle 8 si partirà dalla piazza di Capodacqua per l’escursione “sulle tracce di San Domenico da Foligno” (nato a Capodacqua), per poi fare ritorno alle 12.30 al paese, dove avrà luogo la presentazione del libro “Il fantastico viaggio nel mondo del Verde” a cura di Luciano Loschi. Seguiranno alle 13 la pausa pranzo e il concerto “chi era J.S. Bach” a cura del Quartetto Canon Triplex alle 15.30.
Alla conferenza di presentazione, tra gli altri, sono intervenuti Marco Bazzucchi, presidente dell’Associazione Capodacqua di Foligno, che ha illustrato il programma di “Musica all’altezza” e Ivan Petrini, collaboratore del progetto, che si è definito “compiaciuto della presenza e della partecipazione attiva degli abitanti dei paesi montani all’iniziativa, una comunità viva e resistente al contrario di quanto si possa pensare. Non a caso, il senso progettuale di ‘Musica all’altezza’ è quello di partire da un modello di sviluppo del territorio come atto di fede e di cura parte dal ritrovamento del territorio stesso, inteso come rigenerazione attivistica”.
A prendere la parola anche l’assessore del Comune di Foligno, Decio Barili: “Sin dalla mia partecipazione alla prima edizione sono rimasto colpito dall’elevata qualità, e ritengo che questo sia uno degli eventi di maggior valore ai quali ho avuto l’onore di partecipare. In queste occasioni si dà un contributo alla montagna e alla crescita collettiva, e per questo l’amministrazione comunale vi ringrazia”.
L’iniziativa viene realizzata con il patrocinio del Comune di Foligno e del Comune di sellano. Con la partecipazione dell’Associazione Capodacqua, Comunanza Agraria di Afrle, Orme – camminare libere, Fortibus, Comunanza agraria di Popola e Afraia, Castrum Cammori, In alto – assemblea della montagna, delegazione Fai di Foligno e CoopCulture.

Articoli correlati