22.8 C
Foligno
lunedì, Maggio 27, 2024
HomeCulturaAll’ex teatro Piermarini la mostra di ricamo e patchwork dell’Unifol

All’ex teatro Piermarini la mostra di ricamo e patchwork dell’Unifol

In programma dal 25 aprile al primo maggio, l’iniziativa vedrà l’esposizione delle opere realizzate nei due laboratori promossi dall’Università della terza età. Presente anche “Il nostro manifesto per il Giro d’Italia” in vista dell’arrivo a Foligno della “corsa rosa”

Pubblicato il 24 Aprile 2024 15:56 - Modificato il 24 Aprile 2024 15:57

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Gli anziani al centro delle priorità dei futuri sindaci: l’appello di Uil in vista delle elezioni

Elisa Leonardi chiede il “coinvolgimento attivo delle amministrazioni locali per costruire insieme bilanci e strumenti per risolvere le problematiche esistenti”. Tra le criticità segnalate l’accesso ai servizi, mobilità, solitudine e difficoltà nel sostentamento

Foligno, ancora pochi giorni per iscrivere i propri figli ai nidi comunali

Il termine ultimo per presentare le richieste di accesso al servizio per l’anno educativo 2024/2025 è fissato al 31 maggio prossimo. Le istanze andranno inoltrate esclusivamente online attraverso il sito istituzionale di palazzo Orfini Podestà

“Anziani allontanati dal comizio e identificati”: “giallo” sul comizio elettorale

Il fatto, che stando a quanto riportato da Uniamo Foligno sarebbe accaduo a Belfiore durante l'incontro elettorale del centrodestra, avrebbe riguardato due rappresentanti dell'Us Belfiore che chiedevano la sede per l'associazione: “Il sindaco condanni l'episodio”

“Arte nel tessile”. Questo il titolo della mostra in programma dal 25 aprile al primo maggio, dalle 10, a cura dei Laboratori di ricamo e patchwork dell’Unifol, l’Università della terza età di Foligno, nei locali dell’ex teatro Piermarini in corso Cavour.

Una mostra realizzata con il patrocinio del Comune , in occasione della quale verrà esposto, tra le altre opere, “Il nostro manifesto per il Giro d’Italia”, un capo di lino che ritrae un disegno ispirato alla “corsa rosa” e ricamato a punto raso e punto pittura. Opera che verrà, poi, regalata ad un protagonista del Giro individuato d’intesa con l’amministrazione comunale.

Le realizzazioni artistiche esposte in occasione della mostra saranno, appunto, a cura di due Laboratori manifatturieri dell’Università della terza età: quello di ricamo e quello di patchwork. Il primo, la cui responsabile è l’architetto Anna Vigo, si occupa sia della realizzazione di prodotti ricamati che di progetti e collaborazioni. Le opere sono il frutto di un lavoro di continua ricerca, che viene perfezionata di anno in anno anche tramite l’inserimento di nuove tipologie di ricamo: quest’anno, infatti, sono stati introdotti il punto Madama Caterina e il punto Broccatello e perfezionate le tecniche del punto pittura, sabbia ed erba. Sono stati poi avviati altri due progetti: “Decorare con il ricamo un capo d’abbigliamento” con la classe 3AM “Industria e artigianato per il Made in Italy” dell’Ipia Orfini” e “Ricami in rosa” che rientra tra le iniziative collaterali di “In Giro al Centro del Mondo” e “Il telaio umbro” di Nocera Umbra.

Il secondo laboratorio che interesserà la mostra è quello di patchwork. Negli incontri dell’opificio tessile guidati dalla maestra Sofia Verna, sono stati creati pannelli, coperte ed altre opere tramite l’utilizzo e la fusione di ritagli di tessuto, in uno spirito di recupero, riciclo ed uso responsabile e fantasioso dei materiali.

Articoli correlati