24 C
Foligno
venerdì, Maggio 24, 2024
HomePoliticaElezioni, la coalizione progressista folignate apre le porte a Italia viva

Elezioni, la coalizione progressista folignate apre le porte a Italia viva

Superato il veto delle scorse settimane, è stata annunciata la candidatura di Patrizia Palmieri nella lista Foligno Domani. Masciotti: “Stiamo arricchendo l’area moderata: importante che abbia una sua forza e una sua rappresentanza”

Pubblicato il 30 Aprile 2024 18:21 - Modificato il 1 Maggio 2024 16:17

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Erbe medicamentose e “stregoneria” al Convito medievale di Bevagna

In attesa dell’appuntamento di giugno con il Mercato delle Gaite, sabato 25 maggio, in occasione del banchetto annuale, tra pietanze, musiche, spettacoli e costumi, il borgo bevanate riporterà in vita le tradizioni e gli usi tipici dell’epoca

Foligno, dovrà scontare 17 anni anni di carcere per rapina, estorsione e spaccio

Un 45enne era in prova ai servizi sociali, ma il nuovo provvedimento del magistrato di sorveglianza ha imposto la detenzione a Capanne. A rintracciare l'uomo gli agenti del commissariato

Tutti in sella! A Verchiano torna la Rampicorno

Domenica 26 maggio l'appuntamento con la quinta edizione del cicloraduno non agonistico di mountain bike. Tre i percorsi previsti e studiati per permettere a tutti di vivere una giornata di sport e allegria

Sciolti i nodi politici a Perugia, Italia viva ha sbrogliato anche la matassa folignate dopo il veto che era stato posto dal Movimento 5 Stelle ad un’apertura della coalizione progressista al partito di Matteo Renzi. È della mattinata di martedì 30 aprile, infatti, la notizia che Italia viva correrà alle prossime amministrative di Foligno e che lo farà sostenendo Mauro Masciotti. Nella sede di via Mazzini è stata quindi annunciata la candidatura di Patrizia Palmieri tra le fila della lista Foligno Domani – Mauro Masciotti sindaco. Presenti il presidente regionale di Italia viva, Massimo Gnagnarini, quello provinciale Sara Tintilla e il candidato sindaco Mauro Masciotti, oltre ovviamente alla stessa Palmieri.

“Il percorso che ci ha portato ad unirci a questo progetto politico – ha spiegato Gnagnarini – parte dal presupposto che il nostro partito non si schiera con pregiudizi ideologici di coalizione ma sceglie chi appoggiare sulla base dei programmi presentati e dell’affidabilità dei candidati. É stato così in altri comuni umbri prossimi al voto come a Foligno”. Ripercorrendo le vicende perugine che avevano visto alcuni candidati di Iv prima schierarsi a sostegno di Margherita Scoccia per il centrodestra per poi convergere al centro a supporto di Massimo Monni, Gnagnarini ha quindi affrontato la questione folignate. “Nelle scorse settimane erano state sollevate questioni, più o meno pertinenti, sulla partecipazione di Iv al progetto proposto dalla coalizione progressista folignate – ha quindi detto – ma con una riserva che riguardava il nodo da sciogliere a Perugia”. Ottenuto il “lasciapassare”, dunque, Italia viva è ora pronta a dare il suo contributo alla causa folignate, che il presidente Gnagnarini ha apostrofato come una “piazza politica importante”. “Ci convince il programma di Mauro Masciotti il suo profilo umano e il suo approccio pragmatico rispetto ai bisogni della città” ha quindi proseguito, per poi aggiungere: “Partecipare a questa coalizione vuol dire offrire ad una comunità locale come Foligno risposte che non vanno date con schieramenti e bandierine, ma unendo tutte quelle forze che possono rappresentare un’alternativa valida”.

Di “miglior candidato sindaco per il bene di Foligno” ha parlato Sara Tintilla, ribadendo il sostegno a Masciotti e condividendo molti dei temi della campagna elettorale come la variante sud, l’integrazione, la sanità e l’ambiente. Poi, la parola è passata alla candidata di Iv, Patrizia Palmieri. “Sono contenta di far parte di questa coalizione – ha dichiarato – perché ho apprezzato l’idea di candidare Mauro Masciotti. La politica – ha quindi aggiunto – si fa insieme, lavorando uniti per migliorare la città e il territorio. Una città che vorrei vedere più bella, con servizi adeguati e che funzioni. Condivido molto del programma presentato e anche se alcune idee possono essere diverse sono convinta che lavorando in team si possano trovare punti di incontro per andare avanti”.

“Questo – ha detto Mauro Masciotti – non è un punto di arrivo ma di partenza con l’auspicio che possa portare frutti alla comunità. Prima con Azione e ora con Italia viva stiamo arricchendo l’area moderata: è importante che quest’area abbia all’interno della coalizione una sua forza e una sua rappresentanza. Nel mio ruolo di candidato sindaco con piacere mi assumo la responsabilità di prendermi in carico tutte le forze politiche della nostra coalizione partendo dal sacro principio del bene comune che ci deve appartenere e su questo riusciremo senza’altro a smussare tutti i possibili particolarismi che non devono appartenerci a garanzia di ogni cittadino e della comunità”.

Articoli correlati