36.3 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeAttualitàL’arcivescovo ordinario militare per l’Italia in visita alla “Gonzaga”

L’arcivescovo ordinario militare per l’Italia in visita alla “Gonzaga”

Tappa folignate per monsignor Marcianò per conoscere le peculiarità del Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito. “Ente dal compito fondamentale per individuare chi è chiamato a garantire difesa e democrazia”

Pubblicato il 21 Giugno 2024 17:32 - Modificato il 21 Giugno 2024 17:33

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

A Foligno prevenzione per oltre 200 cittadini con il “Progetto Cuore”

Un’indagine dell’Istituto superiore di sanità ha coinvolto un campione di folignati, con età compresa tra i 35 e i 74 anni, per valutare il rischio cardiovascolare. L’analisi ha permesso ad alcuni partecipanti di diagnosticare patologie precedentemente sconosciute

Liste d’attesa, calano di 17mila unità le prestazioni in sospeso

Si riduce l’attesa. In base alle rilevazioni emerse dalla...

Eolico, Zuccarini dice “no” all’impianto “Monte Burano”

Il sindaco di Foligno è intervenuto sul progetto presentato da Rwe al Mase da realizzare tra Seggio e Poggio Liè: "Attiveremo tutte le procedure perché venga dichiarata l'incompatibilità". Presa di posizione anche a Trevi, Andreani: "Le nostre montagne non sono in vendita"

Visita folignate per l’arcivescovo ordinario militare per l’Italia. Giovedì 20 giugno, l’alto ufficiale ha fatto tappa al Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito, dov’è stato accolto dal comandante, il generale di brigata Giorgio Guariglia. Varcato il portone della caserma “Gonzaga”, monsignor Marcianò ha partecipato ad un briefing nel corso del quale gli sono state illustrate le peculiarità del Centro folignate dell’Esercito, le attività concorsuali e le ricorrenze che hanno interessato la caserma nel biennio 2023-2024, quelle cioè legate ai 150 anni dalla firma della convenzione tra Ministero della guerra e Comune di Foligno per la costruzione della struttura di viale Mezzetti e il conseguente atto di costituzione della società folignate che avrebbe portato alla sua realizzazione e i 140 anni da quando venne inaugurata.

La visita di monsignor Marcianò al Csrne

L’incontro è poi proseguito con la visita della caserma. Monsignor Santo Marcianò ha così potuto toccare con mano quanto viene fatto quotidianamente nel Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito: dalle aule informatizzate dedicate ai concorsi agli ambulatori medici, passando per gli spazi deputati alle attività di selezione attitudinale e fino ad arrivare alle aree sportive destinate, anche in questo caso, alle prove concorsuali dei candidati. Un modo per l’arcivescovo anche per conoscere il personale effettivo del Centro, con il quale si è intrattenuto.

Il generale Guariglia con monsignor Marcianò

In occasione della visita folignate, inoltre, l’alto ufficiale ha celebrato la santa messa, ospitata sempre negli spazi del Centro di viale Mezzetti, e lo ha fatto alla presenza, oltre del personale dell’Esercito, anche delle autorità civili, militari e religiose del comprensorio umbro. A concludere la giornata è stata la firma dell’Albo d’onore da parte di monsignor Marcianò. Sottolineando soddisfazione per l’impegno, la competenza e la professionalità dimostrati, l’arcivescovo ha definito il Centro “un Ente dal compito fondamentale, cioè di individuare coloro che, per capacità, qualità e vocazione, saranno chiamati a garantire difesa e democrazia”. 

Articoli correlati