11.9 C
Foligno
mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeCronacaDerubava anziani per giocare alle slot machine: denunciata 41enne

Derubava anziani per giocare alle slot machine: denunciata 41enne

Pubblicato il 14 Febbraio 2018 17:05

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

A Foligno incontro su “Demografia e crescita: il futuro di città e borghi dell’Umbria”

Il dibattito è organizzato dall'associazione Cifre e dal Rotary Club di Foligno ed è in programma per giovedì 18 aprile (ore 18). La relazione sarà del professor Giuseppe Croce

Sisma ’97, dalla Regione 210mila euro per la Casa castellana di Sant’Eraclio

Il finanziamento che arriva da palazzo Donini servirà per recuperare e mettere in sicurezza lo storico edificio. Il sindaco Stefano Zuccarini: “Tornerà ad essere un punto di riferimento”

Rifiuti, non solo aumenti Tari. Uil: “Differenziata sia sostenibile”

Il sindacato ha espresso preoccupazione per i lavoratori del settore e i cittadini che continuano a subire aumenti in bolletta, a fronte di un servizio non sempre efficiente. I territori del Sub ambito 3, di cui Foligno fa parte, potrebbero subire un aumento tra l’8% e il 9%

Si faceva assumere come badante e una volta a servizio, scovava i posti in cui l’assistito di turno nascondeva soldi o gioielli per poi rubarli. E’ il piano messo in atto da una 41enne di Assisi, denunciata per furto al termine dell’attività investigativa condotta dai carabinieri della stazione di Cannara. L’indagine era partita a seguito di alcune denunce per furto, grazie alle quali i militari sono riusciti a risalire alla donna, ritenuta responsabile di un furto di monili in oro e banconote in euro ed in dollari americani, per un valore di circa duemila euro. Colpo che, come detto, era stato messo a segno all’interno di un’abitazione privata dove svolgeva l’attività di badante. La donna, inoltre, già in passato era finita nei guai per reati simili. Nel 2015, infatti, sempre i carabinieri della stazione cannarese avevano proceduto nei suoi confronti. Secondo quanto emerso dall’indagine, la 41enne, pochi giorno dopo il furto, si era recata in alcune attività di compro oro, nei comuni vicini, per consegnare monili e gioielli in cambio di denaro. Ulteriori accertamenti hanno anche permesso di appurare come la donna si era recata nella filiale di una banca per il cambio delle monete straniere. Secondo quanto dichiarato dalla 41enne ai militari, a spingerla a rubare sarebbe stata la propensione al gioco d’azzardo. La donna infatti avrebbe utilizzato il denaro provento di furto per giocare alle slot machine.

Articoli correlati