23.3 C
Foligno
domenica, Maggio 26, 2024
HomeAttualitàA Foligno nasce “Donne Arci Subasio” per sostenere le politiche di genere

A Foligno nasce “Donne Arci Subasio” per sostenere le politiche di genere

Obiettivo del Coordinamento promuovere e tutelare la parità con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento cittadino ed attivare un dialogo collaborativo con le istituzioni

Pubblicato il 10 Aprile 2024 17:13

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Anziani allontanati dal comizio e identificati”: “giallo” sul comizio elettorale

Il fatto, che stando a quanto riportato da Uniamo Foligno sarebbe accaduo a Belfiore durante l'incontro elettorale del centrodestra, avrebbe riguardato due rappresentanti dell'Us Belfiore che chiedevano la sede per l'associazione: “Il sindaco condanni l'episodio”

Via Flaminia Antica, scuole protagoniste

Il progetto ideato dal Club per l'Unesco di Foligno e Valle del Clitunno ha visto il coinvolgimento di tantissimi istituti del territorio, che hanno approfondito la storia della via di comunicazione romana

Quintana, ecco il palio della Sfida firmato da Mirabella

Il trentaseinne originario di Enna ha firmato il drappo presentato nel corso della Cena Grande e realizzato in collaborazione con Massimo Fiordiponti, storico quintanaro che ha curato la parte sartoriale

Prende vita, a Foligno, il coordinamento folignate “Donne Arci Subasio”. Un’organizzazione nata, in seguito ai movimenti femministi del 25 novembre sviluppatisi in tutta la regione, con la volontà di promuovere la parità di genere, l’inclusione e la tutela dei diritti delle donne nella società.

Il Coordinamento, con la volontà di diventare un punto di riferimento per le donne della città, si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche legate alla parità di genere, ai diritti delle donne e alla violenza di genere; promuovere iniziative culturali, formative e sociali volte a favorire l’autonomia e l’empowerment delle donne; collaborare con le istituzioni locali, le associazioni e le organizzazioni non governative per implementare politiche e interventi volti a contrastare ogni forma di discriminazione di genere; offrire supporto ai centri antiviolenza del territorio.

Collaborando con le realtà che condividono gli stessi valori e idee, nell’ottica di un impegno collettivo per costruire una società più equa, giusta e rispettosa dei diritti di tutti e tutte, il Coordinamento si pone come obiettivo quello di instaurare un dialogo costruttivo con le istituzioni cittadine in merito alle politiche femminili ad ogni livello.

Articoli correlati