11.3 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeSportL'Atletico Foligno "vede" la salvezza: Audace Verona ko con brivido finale

L’Atletico Foligno “vede” la salvezza: Audace Verona ko con brivido finale

Al "PalaPaternesi" il 5-4 contro le venete permette di "staccare" di dieci punti l'ultimo posto in classifica. Doppia gioia per Pellegrino e Bisognin, in rete anche capitan Narcisi

Pubblicato il 4 Marzo 2024 15:33 - Modificato il 4 Marzo 2024 15:34

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Cinque reti che valgono (quasi) la permanenza in Serie A. Straordinaria la prestazione delle Cinghialette nella partita andata in scena domenica in un “PalaPaternesi” gremito. Le ragazze dell’Atletico Foligno di coach Battistone si sono imposte per 5-4 sull’Audace Verona, volando a 15 punti in classifica e lasciandosi alle spalle un timore chiamato retrocessione.

Match intenso e pieno di sorprese, che ha visto le padrone di casa andare in vantaggio con 3 reti in rapida successione. Al decimo minuto ad aprire le danze è stata la capitana Elisa Narcisi, che a sei minuti dal fischio d’inizio è stata seguita sulla via del gol da Bisognin e al 19esimo, da Sofia Pellegrino che, siglando la terza rete del match per le folignati, ha dato l’impressione ai tifosi di casa che la partita fosse chiusa.

Partita che però si è dimostrata tutto meno che chiusa. Le veronesi, scoraggiate, ma non abbattute, dai tre colpi da biliardo biancazzurri hanno subito cercato di reagire al 3-0, trovando il gol del 3-1 grazie a Pomposelli, esattamente trenta secondi dopo la rete di Pellegrino, con cui si è conclusa la prima metà di gara. 

L’inizio del secondo tempo si è svolto all’insegna della reazione della squadra veronese, che si è dimostrata audace, di nome e di fatto, riportando il risultato in parità grazie alle reti di Puttow e di nuovo di Pomposelli, che ha così siglato una doppietta, arrivate al quinto e al decimo minuto della seconda frazione di gioco.

Doppietta che però non è stata prerogativa della Pomposelli. A quattro minuti dal pareggio, infatti, Pellegrino è salita in cattedra per rimettere al loro posto le veronesi, trovando il secondo gol di giornata e portando a casa una doppietta. Doppietta realizzata poi anche Bisognin che, siglando il gol del 5-3 al 19esimo del secondo tempo, ha messo in cassaforte la vittoria, portata a casa dall’Atletico Foligno, nonostante la rete del 5-4 dell’Audace Verona, arrivata a 22 secondi dalla fine del tempo regolamentare, ad opera di De Angelis. Tre punti che valgono oro quindi, anche in considerazione del palo preso dalle venete al suono della sirena finale.

La vittoria di domenica rappresenta e ha a tutti gli effetti rappresentato la capacità dell’Atletico Foligno di essere in grado di vincere le partite decisive per il proprio futuro. Il risultato permette alle ragazze folignati non solo di allontanarsi dall’ultima posizione in classifica, unica possibilità di retrocessione per la formula che il campionato segue, attualmente occupata dal Pelletterie e che dista ormai dieci lunghezze, ma anche di prendere distacco dalle dirette competitor, che, come il Foligno, lottano per rimanere in Serie A.

Infatti, la contestuale sconfitta di Audace Verona e Royal Team Lamezia, quest’ultima avvenuta per mano del GTM Montesilvano, permette alle Cinghialette di prendere ossigeno vitale per quanto riguarda la salvezza e anche di iniziare a pensare concretamente a un eventuale assalto dell’ottava posizione, che allo stato attuale è distante solo un punto e per il cui raggiungimento risulterà probabilmente fondamentale lo scontro, che avverrà proprio nell’ultima giornata, contro le giocatrici del Kick Off Calcio a 5, squadra che attualmente si trova proprio ottava in classifica.

Libere dalla preoccupazione salvezza, che sebbene non sia arrivata matematicamente, mancando ancora 4 gare e dunque dodici punti possibili, risulta un obiettivo praticamente raggiunto, salvo imprevisti stravolgimenti, l’Atletico potrà affrontare con molta più scioltezza la prossima partita in casa della seconda in classifica, il TikiTaka Futsal.

Partita, la prossima, che si disputerà domenica 24 marzo, e che, dati i 20 giorni di riposo, potrà essere preparata al meglio, così da cercare di rifarsi rispetto all’andata, giocata al “PalaPaternesi” e persa per 2-5, e magari anche sognando un ottavo posto, che così lontano non pare.

Articoli correlati