8.1 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeAttualitàDisfagia, il 35% degli affetti sono bambini: sabato il convegno della...

Disfagia, il 35% degli affetti sono bambini: sabato il convegno della Fli Umbria

Pubblicato il 8 Marzo 2017 13:14

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

È stata dedicata alla disfagia quest’anno la Giornata europea della logopedia, celebrata il 6 marzo. In occasione di tale appuntamento la presidente della Fli-Umbria Paola Fiorani, la vicepresidente Barbara Berardi, la segretaria Cristina Montanari e il consiglio direttivo, in collaborazione con il corso di laurea in Logopedia dell’università di Perugia, ha organizzato un evento informativo gratuito rivolto a coloro che si prendono cura della persona disfagica. L’evento si terrà sabato 11 marzo alle 10.45, presso l’aula 4 del polo didattico di medicina e chirurgia. Un disturbo, quelo della disfagia, che colpisce il 35% dei bambini, con conseguenze anche gravi se non vengono identificate in fretta. La patologia colpisce anche gli adulti con una percentuale che si attesta intorno al 40% per quanto riguarda gli over 65. I disturbi di deglutizione salgono poi nelle persone che hanno subito un ictus (con punte fino all’80%) o soffrono di Parkinson (52-82%) o Alzheimer (84%). Un problema che potrebbe essere alleviato con dei semplici accorgimenti tenendo a mente alcune regole importanti e proprio di queste e di tanto altro si parlerà durante l’incontro di sabato, tenuto da esperti del settore per i non specialisti, familiari, assistenti e professionisti sanitari che vogliono approfondire l’argomento. 

Articoli correlati