25.1 C
Foligno
venerdì, Aprile 12, 2024
HomeCronacaBeccato senza biglietto, se la prende con il capotreno: denuncia per un...

Beccato senza biglietto, se la prende con il capotreno: denuncia per un 35enne

Pubblicato il 19 Febbraio 2018 15:12

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Raccolta indiscriminata di prugnoli: maxi sanzione a Foligno

Un cercatore è stato trovato in possesso di ben 230 funghi sotto misura. Fatto analogo a Valtopina, dove i carabinieri forestali sono intervenuti per sequestrare e distruggere il frutto del raccolto

Una “Lettera alla città” per combattere la povertà educativa a Foligno

Il progetto prevede la realizzazione e il potenziamento di iniziative formative che coinvolgeranno una platea di circa 2mila ragazzi tra i 5 e i 14 anni. A promuoverlo la Diocesi in collaborazione con la Fondazione San Domenico da Foligno e la cooperativa Densa

Dieci anni senza Omero Savina: in due incontri il suo amore per la montagna

Valle Umbra Trekking dedicherà alla figura di uno dei punti di riferimento del trekking italiano diverse iniziative. Si parte sabato all'ex chiesa dell'Annunziata per scoprire il significato dei cammini nella storia. Domenica escursione a Pale

Ha confessato di non avere il biglietto di viaggio, ma invece di mettersi in regola ha ben pensato di insultare il capotreno. E’ quanto accaduto negli scorsi giorni a bordo di un treno lungo la tratta che da Foligno va a Roma. Protagonista dell’episodio un 35enne di origini magrebine, residente fuori dall’Umbria e già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, fermato per il consueto controllo del titolo di viaggio da parte del personale di Trenitalia, in servizio a bordo treno, ha dichiarato di esserne sprovvisto. Ma quando il capotreno gli ha chiesto le generalità, il 35enne si è rifiutato di farsi identificare, prendendosela con l’uomo ed ostacolando la ripartenza del convoglio. Individuato ed identificato dagli agenti della polfer, guidati dal comandante Alessandro D’Antoni, il magrebino è stato denunciato all’autorità giudiziaria per oltraggio a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e per essersi rifiutato di fornire i dati personali. Per lui, dunque, la sanzione amministrativa prevista dalle norme ferroviarie per aver viaggiato senza biglietto, a cui si potrebbe aggiungere l’eventuale costo del ritardo accumulato dal treno.

Articoli correlati