7.5 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeAttualitàLa “Gonzaga” del 1884 rivive in un plastico

La “Gonzaga” del 1884 rivive in un plastico

Pubblicato il 7 Dicembre 2023 13:45

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Come era la caserma “Gonzaga” del 1884? Ora è possibile vederlo concretamente, grazie alla realizzazione di un plastico che riproduce quello che un tempo era l’edificio di viale Mezzetti. Donata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di foligno, la riproduzione è stata curata dall’architetto Carlo Rampioni. A realizzare il plastico è stato il Dipartimento di Architettura e Progetto dell’Università Sapienza di Roma. Negli scorsi giorni è stato “tolto il velo” all’opera, in una cerimonia che rientra nell’ambito dei festeggiamenti per i 140 anni dall’inaugurazione della caserma e a 150 dalla sua costruzione (“La caserma di Foligno – una città nella città”, ndr). La struttura che ospita l’attuale Csrne non solo è stata riprodotta nella sua interezza, visto che il plastico vede anche la ricostruzione della facciata esterna della palazzina Comando e uno spaccato degli interni di una delle casermette. All’appuntamento ha partecipato anche la presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno Monica Sassi, che ha portato i saluti dell’ente di palazzo Cattani. Il plastico è stato svelato al termine della conferenza “La caserma Vittorio Emanuele in Foligno – una struttura d’eccellenza per militari eccellenti: il generale Armando Diaz”, che ha visto l’architetto Carlo Rampioni illustrare le ragioni storiche, il progetto e la realizzazione della caserma. Successivamente ha preso la parola il professor Antonello Folco Biagini, che è intervenuto sulla figura del generale Armando Diaz.

Articoli correlati