11.9 C
Foligno
mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeCronacaSisma 2016, approvata la ricostruzione della concattedrale di Norcia

Sisma 2016, approvata la ricostruzione della concattedrale di Norcia

Per la chiesa di Santa Maria Argentea serviranno 7 milioni e 400mila euro. L'arcivescovo Renato Boccardo: “Una notizia attesa da tempo che viene a consolare i nursini e direi tutta la Diocesi”

Pubblicato il 4 Aprile 2024 11:20

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

A Foligno incontro su “Demografia e crescita: il futuro di città e borghi dell’Umbria”

Il dibattito è organizzato dall'associazione Cifre e dal Rotary Club di Foligno ed è in programma per giovedì 18 aprile (ore 18). La relazione sarà del professor Giuseppe Croce

Sisma ’97, dalla Regione 210mila euro per la Casa castellana di Sant’Eraclio

Il finanziamento che arriva da palazzo Donini servirà per recuperare e mettere in sicurezza lo storico edificio. Il sindaco Stefano Zuccarini: “Tornerà ad essere un punto di riferimento”

Rifiuti, non solo aumenti Tari. Uil: “Differenziata sia sostenibile”

Il sindacato ha espresso preoccupazione per i lavoratori del settore e i cittadini che continuano a subire aumenti in bolletta, a fronte di un servizio non sempre efficiente. I territori del Sub ambito 3, di cui Foligno fa parte, potrebbero subire un aumento tra l’8% e il 9%

Nella mattina di giovedì 4 aprile si è riunita la Conferenza permanente della ricostruzione post sisma 2016 tra la struttura del commissario alla ricostruzione, l’Ufficio speciale alla ricostruzione dell’Umbria, la Sovrintendenza speciale alla ricostruzione, l’Archidiocesi di Spoleto-Norcia, il Comune di Norcia e l’Ente Parco dei Monti Sibillini. Si è approvato il progetto di ricostruzione della chiesa concattedrale di Santa Maria in Norcia.

L’Archidiocesi, appena arriverà il decreto commissariale di finanziamento, procederà alla gara di appalto. L’importo dell’intervento è di circa 7 milioni e 400mila euro, provenienti dal fondo sisma 2016. I tecnici sono: l’architetto Giancarlo Battista, l’ingegner Andrea Giannantoni e il geologo Alessandro Nannucci.

Le parole dell’Arcivescovo – “Una notizia attesa da tempo – commenta l’arcivescovo di Spoleto-Norcia monsignor Renato Boccardo – che viene a consolare i nursini e direi tutta la Diocesi. Sapere che la conferenza permanente degli enti preposti ha approvato il progetto di ricostruzione della cattedrale di Santa Maria, passaggio che prelude al decreto di finanziamento e poi alla gara di appalto, diventa per tutti noi una iniezione di fiducia. La chiesa cattedrale non è soltanto un edificio di pietra, è anche il luogo nel quale la comunità cristiana si raccoglie per la celebrazione dei sacramenti e per alimentare la propria vita di adesione al Vangelo del Signore. Dunque è un luogo che è particolarmente significativo e per questo desiderio ringraziate tutti coloro che hanno assicurato il proprio contributo a questo progetto di ricostruzione. Noi speriamo e auspichiamo che per l’inizio dell’estate si possa aprire il cantiere”.

Breve storia della chiesa – La qualifica di pieve e chiesa matrice da sempre è stata attribuita alla chiesa di Santa Maria Argentea di Norcia. Ciò che resta dell’attuale edificio sacro fu costruito tra il 1560 e il 1574. L’antica pieve fu abbattuta nel 1544 per volere di Papa Giulio III per permettere la costruzione del Palazzo destinato a sede del Prefetto della Montagna (La Castellina). Nel tempo i Pievani che si sono succeduti hanno arricchito la chiesa di opere d’arte. I terremoti, a partire da quello del 1703 e fino all’ultimo del 2016, hanno provocato quasi sempre danni alla chiesa: a volte ingenti, altre volte minori.

Articoli correlati